Skip to content

Congo, l’eterno oblio del conflitto

photo_2022-07-03_22-09-03 (3)

Nord Kivu
Tutti che scappano dai loro villaggi presi d’assalto dai gruppi ribelli
In particolare gli “M23”, uno dei gruppi armati più spietati.

Tra stupri, decapitazioni e assalti alle miniere di oro, coltan e diamanti
il gruppo armato continua a seminare il terrore tra la popolazione.
Sono almeno 175.000 le donne con i propri bambini,
famiglie intere che sono state costrette a lasciare i loro villaggi, le proprie case da novembre 2021 ad oggi,
soprattutto nelle regioni orientali del Nord Kivu.
Per non dimenticare la zona del Sud kivu in preda alle vecchie e nuove epidemie.
Ma il nostro lavoro non si ferma.
Noi siamo qui e continuiamo a sostenere le persone.
Nei campi vengono trattenute persone in cerca di tutela ai diritti e di tutela alla salute
e persone migranti richiedenti protezione!

Non c'è ancora nulla. Lascia un commento!


Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.